In caso di disgrazia. (World War III)



Dopo il raid iraniano verso le basi americane in Iraq, con la conta dei morti  ancora in corso, possiamo affermare che “in caso di disgrazia”, come recitava il titolo di un romanzo simenoniano, ovvero con l’inizio di un conflitto su più ampia scala, il decennio si aprirebbe in maniera tragica così come il secolo XXI, segnato sul lato Occidentale dalle drammatiche immagini delle Torri Gemelle, nel  settembre 2001.

A seguito dell’attacco iraniano, a caldo si possono analizzare solo alcune certezze:

  1. l’offesa avviene in territorio di conquista americana, quell’Iraq mai pacificato nonostante la caduta del dittatore Saddam Hussein, deceduto, o meglio ucciso, nel lontano 2006.
  2. in terra di Iraq non si trovano solo forze americane, ma anche europee ed internazionali;
  3. i razzi hanno causato solo qualche graffio agli uomini di Trump;
  4. l’Iran gode di appoggi – non solo formali – da Paesi come Russia e Turchia.




 

I soldati italiani si sono rifugiati in un bunker.

Se non siamo qui a piangere i soliti “eroi” di cui la nazione si nutre nella sua storia piagnucolosa e costruita sul postumo delle tragedie, molto spesso evitabili, è certo che il Premier Conte, il Governo e quel Ministro degli Esteri fra i più giovani dai tempi di Galeazzo Ciano, dovrebbero iniziare a farsi sentire in sede europea, internazionale, e tramite i mass media, per ricordare, anzi informarci, della posizione italiana “in caso di disgrazia”.

Attendiamo fiduciosi, pur convinti che usciranno le consuete, penose, sin troppo prudenti, frasi retoriche, tanto vuote quanto stucchevoli.

 



“In caso di disgrazia” non ci sentiamo di aggiungere altro, se non che il conflitto paventato  da molti per noi non ci sarà.

Trump e gli USA, mai sufficientemente compreso il mondo arabo, non possono permettersi una guerra con l’Iran, e viceversa.

Ciò detto, l’uccisione di Soleimani  e l’attacco missilistico restano due eventi che, pur non inserendosi ancora in una escalation, restano un pericoloso botta e risposta, capace di scuotere il mondo intero.

 

Segui su twitter e facebook @ifatticapitali




Foto https://pixabay.com/it/photos/lancio-di-razzi-notte-traiettoria-693200/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *