La nuova Umbria leghista.




 

Qualche giorno dopo la vittoria della Lega, l’Umbria si è già trasformata.

Nella regione sono state sostituite le targhe a ricordo delle soste di Garibaldi con quelle del passaggio di Matteo Salvini, nella recente campagna elettorale.

 

Un grande numero di imbarcazioni sono bloccate in mezzo alle acque del Lago Trasimeno: i proprietari sarebbero tutti residenti nelle vicinanze di Bracciano e non avrebbero quindi ottenuto il permesso di attraccare in porto.
Così il comandante della capitaneria di porto locale: “Sono residenti nella provincia di Viterbo? Portino la barca a Bracciano!”

 



A Cannara, provincia di Perugia, nella “Chiesa della Buona Morte” la madonna nera è stata sostituita con una di razza caucasica.
Bastardo, invece, continua a chiamarsi Bastardo.

 

 

Nel frattempo, una nuova moda fa impazzire gli umbri: spuntare all’improvviso da dietro gli ulivi e inventarsi Alberto Angela.

Tale tendenza sta mettendo in affanno gli agricoltori. L’annuale raccolta delle olive risente della mancanza di mano d’opera che, in ogni caso, non verrà affidata ad alcun lavoratore straniero : muoia Sansone con tutti i filistei!

 




 

Le secolari e cattolicissime chiese umbre hanno avviato partnership con quelle ortodosse: si registra un corposo aumento nella vendita di cristi e rosari.

Conte, Di Maio, Zingaretti e Speranza stanno continuando a girare per l’Umbria ricordando a tutti che prima o poi dovranno morire.

Qualcuno ci aiuti.

Seguici su i social @ifatticapitali

 




 

Foto https://pixabay.com/it/photos/mosca-piazza-rossa-russia-turismo-1556561/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *