La VAR delle foto di Salvini e Savoini.

Matteo Salvini è in difficoltà. Il suo rapporto con Savoini, più volte smentito, sta emergendo ora dopo ora nelle foto che li ritraggono insieme, non lasciando dubbi, almeno su una cosa: quei due si conoscono, e molto bene.
Essendo noi però, per indole e necessità, sempre schierati con il potere, vogliamo qui proporre una tesi difensiva nuova al nostro Vice Presidente.
Offriamo dunque la VAR delle immagini, spiegando perché  non possono conoscersi.
Sperando che questo articolo trovi diffusione fra i pentaleghisti, arricchendoci immensamente, analizziamo insieme i reperti in questione.

 

Momento serietà: si ringrazia il Prof. Riccardo Puglisi per aver trovato e diffuso foto inequivocabili.

 



 

 

FOTO 1 : NOO, ANCHE TU ITALIANO?

 

 

Per molti è la prova principe di questo rapporto amicale, quasi affettuoso: per noi no.
Chiara ed evidente la tesi difensiva: Salvini si è trovato nella Piazza Rossa senza accendino; alla richiesta di “fuoco”, il Savoini (lì di passaggio) ha riconosciuto l’accento italiano del nostro vice premier.
“Anche tu Italiano?” e da lì sarebbe nato un lungo scambio amichevole sulle stranezze che gli italiani notano lontano da casa. Foto di rito per ricordarsi la bella rimpatriata e fine della storia.

 

40 anni dopo –>  In un mondo parallelo, Salvini avrebbe ripreso l’album dei ricordi di viaggio molte decadi dopo e, sfogliandolo, avrebbe notato la foto in questione, dicendo al nipotino: questo qui era un italiano che un giorno incontrai in Russia. Non mi ricordo il nome, mi sembra Savoiardi Savino, Saviani.

 

 




 

 

FOTO 2 : MATRIX

 

 

 

Vabbè ma scherziamo? Quella è la foto che il Vice Presidente del Consiglio ha fatto sul set di Matrix.
Savoini è una controfigura dell’agente Smith. Fine della storia, cioè, ma vi pare che? Ma su andiamo, passiamo alla prossima.

 

FOTO 3 : IMPETTITI

 

 

C’è poco da aggiungere: voi riconoscereste una persona avendo visto solo la sua nuca? Noi no. Per questo Salvini non può farlo; non è rigore e il Russia gate è un’invenzione di Soros.
Notare che in Russia è educazione fare le foto con le mani composte ed unite davanti al busto.



 

 

FOTO 4: NON TI VEDO, NON TI SENTO.

 

 

 

La linea degli sguardi non coincide.

Se Salvini , non essendo un’iguana,  non può notare alla sua sinistra il Savoini .

Notare che tutti lavorano e Salvini si stiracchia, quasi una premessa al “se famo na biretta?”, classica espressione nelle sessioni pre esame.

 

foto https://pixabay.com/it/photos/guardia-d-onore-15s-guardia-russo-67636/

Seguiteci su twitter @ifatticapitali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *